Bitcoin Mining

Che cosa è “ ” ?

L’ di Bitcoin è il processo attraverso il quale le transazioni vengono verificate e aggiunte al registro pubblico, conosciuto come la catena di blocchi, nonché i mezzi attraverso i quali viene rilasciato il nuovo bitcoin. Chiunque abbia accesso a Internet e hardware appropriato può partecipare all’estrazione. Il processo di comporta compilare transazioni recenti in blocchi e tentare di risolvere un puzzle computazionatamente difficile. Il partecipante che prima risolve il puzzle ottiene il blocco successivo sulla catena di blocchi e reclama i premi. I premi, che incentivano l’, sono sia le commissioni di associate alle transazioni compilate nel blocco così come il bitcoin appena rilasciato.

Ripartire “

La quantità di nuovo bitcoin rilasciata con ciascun blocco estratto viene chiamata la ricompensa di blocco. La ricompensa di blocco è dimezzata ogni 210.000 blocchi, o circa ogni 4 anni. La ricompensa del blocco ha iniziato a 50 nel 2009, ora è di 25 nel 2014 e continuerà a diminuire. Questa diminuzione della ricompensa del blocco comporterà un rilascio totale di bitcoin che si avvicina a 21 milioni.

Difficoltà “Bitcoin Mining”

Quanto sono difficili i puzzle coinvolti nell’estrazione? Beh, dipende da quanti sforzi vengono messi in estrazione in . La difficoltà dell’attività mineraria può essere regolata ed è regolata dal protocollo di ogni blocco e si aggiorna ogni due settimane. La difficoltà si regola con l’obiettivo di mantenere costante la velocità di scoperta dei blocchi. Quindi se si impiega più potere computazionale nell’estrazione, la difficoltà si adatterà verso l’alto per rendere più difficile l’attività mineraria. E se il potere computazionale viene tolto dalla rete, il contrario accade. La difficoltà si adatta verso il basso per rendere più facile l’estrazione.

Nei primi giorni di Bitcoin, la miniera è stata fatta con le CPU provenienti da normali computer desktop. Le schede grafiche o le unità di elaborazione grafiche (GPU) sono più efficaci nel settore delle miniere delle CPU e come Bitcoin ha ottenuto la popolarità, le GPU sono diventate dominanti. Infine, l’hardware denominato ASIC, che rappresenta il circuito integrato specifico per applicazioni, è stato progettato appositamente per il bitcoin minerario. I primi sono stati rilasciati nel 2013 e sono stati migliorati da allora, con disegni più efficienti che vengono sul mercato. L’estrazione mineraria è competitiva e oggi può essere fatta solo con i più recenti ASIC. Quando si utilizzano CPU, GPU o persino ASIC più vecchi, il costo del consumo di energia è superiore ai ricavi generati.

Hardware specializzato per minare bitcoin