Che cos’è “Bitcoin XT” ?

Che cos’è “ XT” ?

Una forcella di Bitcoin Core che ha proposto di aumentare la dimensione dei blocchi da un megabyte a otto megabyte. Bitcoin XT ha acquisito la prima attenzione nel 2015.
RIPARTIRE ‘Bitcoin XT’

Bitcoin è stato avviato da nel documento del 2008 “Bitcoin: un sistema di pagamento elettronico peer-to-peer”. Il documento descrive l’uso di una rete peer-to-peer come soluzione al problema della doppia spesa, con I dettagli aggiunti alla fine dei blocchi . Gestire le barriere ha richiesto una notevole potenza computazionale per mantenere la sicurezza.

Il cuore dei bitcoin è il suo software di riferimento, rilasciato per la prima volta da Satoshi Nakamoto nel 2008. Questa release è denominata Bitcoin o Bitcoin Core. Sin dall’inizio, la comunità bitcoin ha proposto un certo numero di miglioramenti al software, spesso incentrato sull’aumento della dimensione dei blocchi al fine di migliorare la velocità delle transazioni.

I blocchi sono file in cui i dati bitcoin vengono registrati in modo permanente. Essi vengono creati quando i minatori – le persone che forniscono la potenza di calcolo necessaria per mantenere registrazioni delle transazioni bitcoin – aggiungono nuove informazioni sulle transazioni tramite un algoritmo di hashing. Ogni volta che un blocco è stato completato, cede il posto al blocco successivo nel blocco, mentre i blocchi in Bitcoin Core sono limitati a un megabyte. Poiché il numero delle transazioni è aumentato, questo limite di dimensioni ha determinato lo sviluppo di strozzature che hanno rallentato le velocità di elaborazione. Bitcoin XT ha cercato di risolvere questo problema di capacità aumentando la dimensione dei blocchi.

Nel 2015, Bitcoin XT ha proposto di aumentare le dimensioni di blockchain da 1 megabyte a 8 megabyte. In effetti, ciò aumenterebbe il numero di transazioni che potrebbero essere elaborate al secondo per otto volte. Dopo l’aumento iniziale del blocco, i blocchi avrebbero dimensioni doppie ogni anno successivo. Questo approccio è stato considerato aggressivo, anche se ha ottenuto il supporto iniziale perché aumentando le dimensioni dei blocchi è stato considerato uno dei modi primari per migliorare le prestazioni delle transazioni bitcoin.

Poiché il bitcoin non è controllato da un’unica entità, le decisioni relative alle modifiche sono fatte per consenso. Tutte le modifiche proposte devono ricevere supporto sostanziale dalla comunità di bitcoin più grande. Uno dei motivi principali di questo approccio è che qualsiasi organizzazione che spinge avanti con una modifica che altri gruppi non hanno accettato può portare a ” forking “, il che significa che uno standard diverso viene utilizzato dal precedente. Assicurare che una proposta riceve il sostegno di maggioranza riduca la possibilità che standard contrastanti venga utilizzato dai diversi nodi di bitcoin e dai minatori. Una volta accettato un nuovo standard, i precedenti standard software diventano obsoleti.